L'incarico "esclusivo" all'agente immobiliare. Perche?

13Sep
L'incarico "esclusivo" all'agente immobiliare. Perche?

A chi si appresta a mettere in vendita la propria casa, un ufficio, un fondo commerciale o un capannone, la prima domanda che gli viene in mente è:

E S C L U S I V A ? ! ! ! ! ! !

"Perché devo dare l'incarico esclusivo all'agente immobiliare? Se dò l'incarico a più agenzie avrò più possibilità di venderlo, e al prezzo più alto possibile perché avrò tante visite. E poi gli agenti immobiliari saranno più stimolati a vendere la mia casa perché altrimenti concludono prima le altre agenzie concorrenti. Farò il giro di tutte le agenzie immobiliari e darò l'incarico a tutte quelle che prenderanno la mediazione più bassa, così risparmierò anche sulle spese d'agenzia!

NIENTE DI PIU' SBAGLIATO!

Le agenzie che prenderanno in carico la vendita della tua casa, ufficio, fondo o capannone, in maniera non esclusiva non vorranno rischiare di perdere tempo e denaro a cercare clienti interessati all'acquisto del tuo immobile, lavorando magari per parecchio tempo ad una trattativa fra te ed un loro potenziale acquirente per poi vedersi andare tutto in fumo all'ultimo momento con l'arrivo di un'altro acquirente portato da un'altra agenzia che conclude la vendita.

Le agenzie probabilmente proporranno ai loro clienti acquirenti prima gli immobili sui quali lavorano con incarico esclusivo, perché sanno di poter gestire in modo sicuro e sereno la vendita.

L'immobile sarà pubblicizzato sui portali web od altri canali internet da tante agenzie in tanti modi diversi, spesso anche con prezzi diversi (perché alcune agenzie poco serie cercheranno di pubblicare un prezzo di richiesta più basso per attrarre verso di lori i clienti), magari con foto di bassa qualità e descrizioni divergenti, e in tal modo il potenziale cliente che cerca su internet rimarrà disorientato, ritenendo la vendita del vostro immobile poco seria e si indirizza su altre ricerche.

Vedendo l'immobile pubblicizzato su tante agenzie chi cerca casa, ufficio, fondo o capannone, penserà che avete fretta di vendere e quindi se deciderà di venire a visitare il vostro immobile penserà di poter offrivi un prezzo molto basso.

Quindi!

CONVIENE AFFIDARSI "ESCLUSIVAMENTE" AD UN AGENTE IMMOBILIARE PROFESSIONALE

La parola "esclusiva" è spesso vista come sinonimo di vincolo e  l'incarico così detto "esclusivo" viene a volte interpretato dal proprietario venditore come una sorta di legame stringente, richiesto dall'agenzia immobiliare per ingannarlo, un incarico dal quale si possa difficilmente uscire e che possa limitare la ricerca di potenziali acquirenti.

Il punto di partenza è trovare un agente immobiliare serio, professionale e capace con il quale instaurare quello che io chiamo non "incarico esclusivo" ma "INCARICO DI FIDUCIA", partendo dal presupposto che il venditore e l'agente immobiliare vogliono raggiungere lo stesso obiettivo:

VENDERE IL PRIMA POSSIBILE AL PREZZO PIU' ALTO CHE PUO' OFFRIRE IL MERCATO IN QUEL MOMENTO

partendo da certi presupposti:

  • Multincarico. Più che di incarico esclusivo si deve parlare di multincarico intendendo che la sottoscrizione dell'incarico in esclusiva non significa assolutamente che l'immobile può essere venduto solo dall'agenzia incaricata; l'agenzia che opera in modo professionale e trasparente collabora a 360 gradi con tutte le agenzie più serie della zona in cui opera, e con le quali condivide gli immobili in vendita attraverso strumenti telematici di ultima generazione che consentono di incrociare richieste e offerte di immobili. In parole povere dando l'incarico esclusivo ad una agenzia che opera professionalmente è come se venisse dato contemporaneamente anche alle migliori agenzie di zona senza la necessità di contattarle tutte.

  • A termine. L'incarico deve essere a termine, non con tacito rinnovo, il venditore non deve sentirsi fin dall'inizio impegnato a comunicare disdette per evitare il prolungamento del medesimo. Se il rapporto di fiducia continua sarà il venditore a chiederne la proroga.

  • A tempo adeguato. L'incarico deve essere per un periodo proporzionato al tempo necessario all'agente immobiliare per poter espletare l'incarico stesso, mediamente da 3 a 6 mesi per gli appartamenti e villette, fino ad un anno per immobili più importanti come rustici, ville, capannoni etc..

  • Con servizi dell'agenzia. Unitamente all'incarico l'agenzia immobiliare deve sottoscrive un documento nel quale vengono specificati i servizi dati e le modalità di svolgimento dell'incarico esclusivo.

"ALTRI VANTAGGI"

  • L'incarico esclusivo non solo evita al venditore di perdere tempo a contattare tutte le agenzie immobiliari della zona, ma consente di avere un servizio "filtro" da parte dell'agenzia immobiliare che attraverso un processo di "prequalifica" del cliente acquirente seleziona le persone interessate a vedere l'immobile, verificando il loro reale interesse e la loro disponibilità economica, evitando  perdite di tempo e l'intrusione di persone poco interessate e senza soldi! Questo vale soprattutto per gli appartamenti abitati durante la fase di vendita.

  • Il venditore ha un "punto di riferimento", l'agente immobiliare, a cui indirizzare tutti coloro che lo contattano per informazioni relative alla vendita o che voglio vedere l'immobile; l'agente immobiliare in modo riservato e professionale saprà dare le giuste informazioni a tutte le persone interessate all'immobile.

In conclusione: l'incarico esclusivo dà il massimo stimolo all'agente immobiliare per reperire il maggior numero di potenziali acquirenti dell'immobile per avere la più alta offerta di prezzo di vendita, principalmente perché basato su un rapporto di fiducia che non può esistere se l'incarico viene dato ad altre agenzie.

L'importante è rivolgersi ad agenti professionali, esperti, seri e regolarmente iscritti alla Camera di Commercio, i soli che per legge possono esercitare la professione e possono percepire mediazioni!

"CON NOI MASSIMA TRASPARENZA"

A differenza di tanti nostri colleghi noi vogliamo che "tutti" i nostri clienti che instaurano con L'agenzia L'affare di Pontedera un rapporto di "collaborazione" (così noi intendiamo il legame con il cliente) sappiano bene prima quali documenti vengono firmati insieme all'agente immobiliare e quali ne siano i contenuti. Si tratta di contenuti importanti che danno luogo a diritti e doveri per entrambe le parti, ed è per questo che abbiamo deciso di rendere pubblica a tutti la nostra modulistica affinché in piena trasparenza e consapevolezza i nostri clienti possano sottoscrive, se lo vogliono, in piena serenità i documenti necessari all'espletamento del nostro lavoro.

La modulistica è stata studiata e predisposta per essere semplice e di facile lettura, in particolare:

  • La durata degli incarichi di vendita o di acquisto non prevede mai la clausola di "tacito rinnovo", con obbligo per il cliente di inviare disdette, per cui alla scadenza prevista l'incarico sarà automaticamente risolto; solo per volontà del cliente potrà essere rinnovato in accordo con l'agente immobiliare;

  • Gli incarichi di vendita non prevedono obblighi per i proprietari di dove accettare proposte di acquisto con importi minimi di caparra (tipo 1%-2% del prezzo offerto) per i quali in caso di recesso dell'acquirente le spese di mediazione, che comunque devono essere corrisposte all'agenzia, potrebbero essere superiori all'importo della caparra incassata;

  • La modulistica sulla Privacy, informativa e consenso. è stata aggiornata in base al nuovo Regolamento Europeo.

SCARICA ADESSO LA NOSTRA MODULISTA!

 

 

Autore dell'articolo: DOTT. LUCA BASSI

Dr. Luca Bassi Dal 1986 opera nel settore della mediazione e della consulenza immobiliare, in modo specifico in quello della compravendita residenziale, seguendo in modo professionale i clienti durante tutte le fasi di ricerca dell'immobile e conclusione del contratto. Con il diploma di geometra e la Laurea all'Università Cattolica di Piacenza in scienze giuridiche immobiliari consegue conoscenze tecnico/giuridiche importanti per operare in maniera professionale nel mondo dell'intermediazione immobiliare; ha come suo punto di forza la grande esperienza in materia contrattualistica mirata alla tutela delle parti contraenti. Dal 2011 anche Consulente Tecnico del Tribunale di Pisa.